Home > Renzi slot machine

Renzi slot machine

Renzi slot machine

Il governo poi, propone anche di intervenire sui meccanismi di funzionamento dello slot machine, introducendo, per esempio, degli strumenti di autolimitazione in termini di tempo e di spesa, oltre a messaggi automatici durante il gioco che evidenziano il tempo di permanenza davanti alla macchinetta. Per le videolotteries, nelle quali si possono introdurre anche banconote da euro, sarà introdotto un limite di importo più basso e la durata dalla partita sarà aumentata. Rimane da capire l'impatto che le nuove regole avranno sui conti pubblici, una volta che sarà trovata l'intesa con le Regioni. Ultimo aggiornamento: David di Donatello , trionfa 'Dogman'.

Premio a Borghi: Zac Efron è Ted Bundy, in anteprima il trailer del film sul killer che sconvolse gli Usa. Federico Baroni, da Amici al primo disco: Statistiche tempi di attesa alla fermata. Statistiche attese pazienti. Farmacie di turno. Situazione del traffico. Roma Omnia Vatican Card. Salta la fila e risparmia Prenota adesso la tua visita a Roma.

Bus dirottato, Salvini premia con una medaglia i 5 ragazzi eroi. Paolo Bonolis pronto a lasciare la tv per il mondo del calcio: Chiede il divorzio dopo due mesi di matrimonio. È la Corte dei Conti che, raccogliendo una serie di segnalazioni, dà alla Guardia di Finanza il compito di fare luce sulla vicenda del mancato collegamento delle slot. Una peraltro necessariamente parziale verifica consente alla Gdf di individuare migliaia di macchinette non collegate, lasciando intendere che il danno erariale possa essere elevatissimo.

Il mancato controllo sulle slot è, in effetti, un problema enorme, come avrà modo di spiegare il generale Umberto Rapetto , a capo del nucleo speciale della Gdf: In sostanza, per un periodo piuttosto ampio di tempo, decine di migliaia di slot sono state del tutto fuori controllo, non solo per quel che riguarda la quantificazione degli introiti tassabili, ma anche per la restituzione delle vincite ai giocatori. Da dove viene la cifra di 98 miliardi di euro? In pratica, la cifra finale viene fuori non attraverso calcoli su un ipotetico volume delle giocate, né applicando sanzioni che ipotizzano un abbassamento delle quote di vincita o altre operazioni di manomissione delle slot, ma semplicemente applicando le penali previste da un contratto sottoscritto sia dallo Stato che dai concessionari.

La procura della Corte dei Conti contesta dunque ai concessionari somme per poco meno di 90 miliardi di euro qui l'elenco delle richieste alle singole società. Ora bisogna fare un salto in avanti e arrivare al , quando la vertenza giudiziaria arriva finalmente a conclusione e la sezione giurisdizionale del Lazio della Corte dei Conti pronuncia la sentenza numero La sentenza arriva dopo una lunghissima battaglia legale e molti tentativi di impugnare la legittimità stessa del processo.

Insomma, riepilogando: I 98 miliardi di euro, dunque, non esistono, non sono mai stati comminati come sanzione a nessuna società, né men che meno sono stati evasi. Insomma, è vero che un Governo a guida PD abbia definito una sorta di condono alle aziende che operano nel campo delle slot, ma sui 2,5 miliardi di euro e chiedendo un pagamento immediato di una sanzione comminata solo in primo grado. E lo è anche per un effetto secondario, ovvero la distrazione collettiva. Stavolta rispetto al cuore del problema, che è la gestione di un settore in cui girano miliardi e che ancora attende un intervento legislativo degno di questo nome avremo occasione di parlare della legge Mirabelli sul riordino dei giochi.

Per anni i giocatori italiani sono stati truffati , o meglio, hanno utilizzato apparecchi non collegati, senza controllo da parte dei monopoli. Il problema non è "il regalo di 98 miliardi di euro ai signori delle slot" come ripetono ad esempio quelli del M5s , che non c'è mai stato. E il problema è anche in un settore che, ai massimi livelli, non ha credibilità alcuna, né è garanzia di trasparenza. Roma Milano Napoli. Hai nuove notifiche! La vera storia dei 98 miliardi di euro condonati ai signori delle slot machine.

Renzi: Via le slot machine da bar e tabaccherie. Per la ricostruzione non aumenteremo accise

Il governo si prepara ad eliminare le slot dalle tabaccherie e dai centri commerciali. Lo ha annunciato ieri il premier Matteo Renzi parlando di. Gli italiani possono giocare ancora alle slot machine dove vogliono. Nella Legge di Bilancio non c'è alcuna norma per frenare il gioco di. Sul gioco d'azzardo stiamo per mettere a punto una misura per togliere le slot dalle tabaccherie ed esercizi commerciali». Lo afferma il premier Matteo Renzi, in. Il presidente del Consiglio ha annunciato di voler togliere le slot machine dai locali pubblici. L'opinione pubblica reagisce con entusiasmo, ma. Nel corso del il governo Renzi elaborò una proposta di legge per ridurre il numero di slot machine in circolazione, ma il progetto alla fine. Ho deciso di fare “fact checking”, una verifica puntuale dei fatti, su alcune notizie false circolate sul Governo. Una di queste è quella che. Un sito evidentemente di parte utilizza la vecchia storia dei 98 miliardi di euro condonati alle concessionarie di slot machine per fare.

Toplists